1. Là presso i fiumi di Babilonia, sedevamo ed anche piangevamo ricordandoci di Sion.
  2. Ai salici delle sponde avevamo appese le nostre cetre.
  3. Poiché là quelli che ci avevan menati in cattività ci chiedevano dei canti, quelli che ci predavano, delle canzoni d’allegrezza, dicendo: Cantateci delle canzoni di Sion!
  4. Come potremmo noi cantare le canzoni dell’Eterno in terra straniera?
  5. Se io ti dimentico, o Gerusalemme, dimentichi la mia destra le sue funzioni,
  6. resti la mia lingua attaccata al palato se io non mi ricordo di te, se non metto Gerusalemme al disopra d’ogni mia allegrezza.
  7. Ricordati, o Eterno, dei figliuoli di Edom, che nel giorno di Gerusalemme dicevano: Spianatela, spianatela, fin dalle fondamenta!
  8. O figliuola di Babilonia, che devi esser distrutta, beati chi ti darà la retribuzione del male che ci hai fatto!
  9. Beato chi piglierà i tuoi piccoli bambini e li sbatterà contro la roccia!

Постоянная ссылка на эту страницу bibleonline.ru/bible/ita/19/137/.

Выбор перевода и языка



© Библия Онлайн, 2003-2016